martedì 29 aprile 2008

LA LEGGE DICE.......MA SERVE UNA MODIFICA!



La uccisione di animali in diritto penale, è il REATO previsto dall'articolo 544-bis del Codice Penale ai sensi del quale: CHIUNQUE, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi.....ed io aggiungerei: senza sconto di pena e una volta usciti di galera volontariato obbligatorio della durata di un anno presso enti e/o associazioni che si occupano di tutela per gli animali.

3 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Magari Christina, magari! e secondo te, la lege come è ora viene applicata? o chi si macchia di questi reati, magari è incensurato e viene solo multato?
in uno stato garantista come il nostro se la cavano anche i pedofili e gli stupratori...
che pena...

Imagine..... ha detto...

Ciao Valeria e Marco,
lo so, sperare che la legge in Italia venga applicate equivale a sognare. Sento comunque la necessità di esporre questo argomento. Finchè tutto rimane ad un livello superficiale non si riuscirà mai a cambiare il modo di fare individualista che appartiene alla nostra società. Non vorrei ritornare sempre al Canada ma quando le differenze che noti saltano a gli occhi è impossibile non fare paragoni quindi vi prego di concedermi questi esempi. In Canada se un vicino nota che stai trattando male il tuo cane chiama l'ente preposto per la tutela degli animali. Se poi ti permetti di dare una sculacciata a tuo figlio in pubblico rischi la galera ed intervengono i servizi sociali. Sembra impossibile vero! Eppure è così. Non voglio idealizzare niente e nessuno ma CREDETEMI qui le cose vanno male su tutti i fronti.

Un bacione
Christina

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

infatti Christina... fai benissimo a rimarcare certe, cose, del resto divulgare, parlare è l'unico strumento che rimane per cercare di sensibilizzare più persone possibile...
l'amarezza nasce proprio dalla constatazione che volendo SI PUO' vivere più civilmente, gli esempi ci sono, e ci si avvilisce vedendo quanto qui le cose più semplici diventino quasi irrealizzabili...
noi siamo con te :o)