giovedì 17 aprile 2008

UN MOMENTO DIFFICILE


Questa mattina sono andata al mare per veder sorgere il sole. Avevo bisogno di respirare, di sentire il rumore delle piccole onde primaverili che arrivano a riva. C'era silenzio. Mi sono seduta e ho pianto. Avrei voluto abbracciare quel mare che nei momenti difficili mi ha sempre dato conforto incondizionato. Mi sto aggrappando con tutta la forza che ho ai miei sogni, ai miei valori, ai miei ideali. Mi guardo intorno e vedo tanta sofferenza e di pari passo cammina l'indifferenza. Viviamo in un paese fatto di immagini Hollywoodiane, ma Hollywood produce film noi invece dobbiamo vivere davvero. E nella vita le cose sono vere. C'è la famiglia, c'è la sofferenza, c'è la solitudine, c'è il dolore, ci sono gli anziani, i bambini, c'è la povertà, c'è Napoli, c'è la guerra, c'è la crisi ambientale, i giovani, la droga, l'emarginazione e ci sono politici individualisti che diventano protagonisti, star televisive. Ci sono i mass media che ci hanno tolto la capacità di pensare, di riflettere. Ci imboccano comportamenti approfittando delle fasce deboli che per sopravvivere devono necessariamente credere in qualcosa e quindi credono alla televisione. Ci sono gli intellettuali che vengono derisi dall'ignoranza di chi si è comprato il potere con i soldi e che vuole soltanto guadagnare di più. Ho voglia di chiudere le porte e lasciare tutto fuori. Le uniche cose vere sono i miei cari. tutto il resto è una parvenza di vita che alla fine conta ben poco. Magari ti permette di dire " Non sono riusciti a cambiare me " ma, sarebbe molto più bello dire " Io ho cambiato qualcosa ". Oggi mi chiedo: ne vale la pena?

2 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Christina, comprendo benissimo il tuo stato d'animo, perché anche io spesso mi pongo la stessa domanda ...ne vale la pena?...
come dici tu stessa sono momenti, in cui si sente tutto il peso dell'assurdità che ci circonda, per fortuna poi passano, anche se lasciano una piccola incrinatura nelle nostre certezze..
Io, nel mio piccolo mi sento di dirti di continuare a credere in quello di cui parli in questo tuo diario, non ti conosco, ma mi sembra di intuire una grande sensibilità, attenzione agli altri e spessore, cose che sono sempre più rare...
quindi vai avanti a testa alta, perché senz'altro col tuo modo di essere riesci a cambiare qualcosa ogni giorno
Un abbraccio
Valeria

Imagine..... ha detto...

Grazie Valeria per la tua comprensione. E' incredibile come le parole di una persona che non conosci possano riuscire ad arrivati al cuore. Oggi mi hai aiutata a sentirmi meno sola. Fisicamente non sono sola ma interiormente spesso si. E' anche per questo che mi sento tanto vicina alla natura ed al mare in particolare. La natura mi riempie di belle emozioni perchè è lei la cosa più bella di questa terra. Quando sono giù di morale sedermi davanti al mare mi ridona le certezze che perdo lungo il cammino. Il mare è li, sempre ed è sincero, ed è vivo (almeno per ora).
Ciao e a presto
Christina